Ciao amica o amico di avventura! 🙂

Sei sei qui, è perchè abbiamo qualcosa in comune.

Qualcosa di me ti incuriosisce e ti spinge a voler conoscere di più della mia storia.

Forse perchè ti rivedi in me o, forse, perchè in cuor tuo sai già che questo blog potrebbe aiutarti a rispondere ad alcune delle domande che, in questo momento girano nella tua testa.

Ma dove eravamo rimaste?

Ah si, mi stavo disperando.

Avevo capito che odiavo il mio lavoro.

Che avevo studiato e mi ero trasferita all’estero, lontana dai miei affetti, per fare qualcosa che odiavo.

Proprio una bella storia, insomma.

Dopo essermi disperata per qualche giorno, do le mie prime dimissioni.

Si, mi dimetto.

Mi dimetto dal Graduate Programme per il quale avevo applicato, convinta che fosse l’esperienza della mia vita, convinta che fosse il mio futuro, convinta di doverci rimanere per ben 7 anni.

E invece, dopo solo 6 mesi, mi dimetto.

Fallimento.

Torno a Roma con la coda tra le gambe, senza un lavoro, abbandonando per prima questo percorso che sembrava sensazionale, ma che non mi rendeva felice.

Già, non mi rendeva felice.

Il tema della felicità e, soprattutto, il cercare di raggiungerla, tornerà spesso in questo blog.

Torno a Roma decisa a concentrarmi sui miei esami (me ne mancavano sempre 4).

Ma era più forte di me. La mia determinazione e voglia di non arrendermi era più forte di me.

La mente funziona così, è una macchina, vive grazie agli impulsi che le diamo.

Ed io le avevo dato tanta dopamina con le diverse sfide che mi ero posta.

E nonostante i fallimenti, ci avevo comunque provato e creduto.

E la mia mente lo sapeva.

Così, decisa a riprovarci, inizio ad inviare CV per tornare nel mondo della Consulenza, ma questa volta Consulenza Aziendale (Ndr. I consulenti aziendali sono professionisti al servizio di società o organizzazioni che hanno bisogno di consigli o di una guida per aumentare efficienza, produttività e profitti) e non Audit.

Dopo poco, sempre con 4 esami alla laurea, primo contratto a tempo indeterminato.

Inizio a lavorare in una delle Big 4 della Consulenza, ma purtroppo sempre in progetti legati al mondo dell’Audit e Controllo di Gestione.

Ma era pur sempre un contratto a tempo indeterminato, per me che ancora non ero laureata.

Purtroppo, pero, il mio CV era troppo legato a questi ambiti ed era difficile riuscire a lavorare in contesti diversi.

Altro fallimento.

Dopo pochi mesi, mi rendo conto che tutto quello che avevo studiato, che potevo applicare nel mio lavoro quotidiano, non mi piaceva per niente.

Ti risparmio il racconto della frustrazione e dello sconforto nel pensare di aver investito soldi e tempo in una formazione non in linea con la possibilità di fare il lavoro che mi rendeva felice.

Ancora.

Per una seconda volta.

Nella mente, tuttavia, da anni avevo sempre il solito sogno nel cassetto di trovare il lavoro dei miei sogni, che mi permettesse di andare ogni mattina con il sorriso sulle labbra.

Ma c’era un altro sogno che girava nella mia mente: lanciare un mio progetto imprenditoriale.

Ma questo sogno continuava a girarmi per la testa, accompagnato dalla paura di non potercela fare e di essere troppo “giovane” per buttarmi a capofitto.

Con le “botte” del fallimento e orari di lavoro non commentabili, cerco, tuttavia, di dare una svolta alla mia vita.

Avevo 25 anni, dovevo ancora terminare l’Università, e inizio a studiare quanto più possibile sul mondo startup, imprenditoria, divoro libri e corsi a colazione e cena sui temi più diversi e lontani dal mio percorso accademico.

Nessuno dei miei amici ne sapeva niente, tutti mi dicevano che ero pazza.

Volevo a tutti i costi capire cosa mi rendesse veramente felice dal punto di vista professionale.

Dovevo farlo, dovevo capire a tutti i costi.

Doveva esserci un modo per fare un lavoro che mi permettesse di mettere in pratica la mia creatività e che fosse abbastanza dinamico da permettermi di crescere ed imparare continuamente cose nuove.

In questo momento, inizio per la prima volta un corso online di Marketing.

Investo i miei soldi, i pochi risparmi accumulati e compro questo corso.

Growth Hacking per l’esattezza.

In quel momento, capisco che è quello il mondo che fa per me.

Ti aspetto nel prossimo post per raccontarti tutto.

Un abbraccio,

Marianna

Entra a far parte della Community

Chi sono

Ciao, sono Marianna Gaito e sono l’amica che crede in te.
Nel mio blog condivido trucchi e strategie di crescita personale e professionale per donne ribelli che vogliono cambiare il mondo.
Il mio sogno è far comprendere a quante più donne possibili il grande potenziale che ognuna di noi ha dentro di sé.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *