In questo articolo, voglio condividere con te il metodo per disegnare l’identikit della migliore versione di te stessa attraverso il metodo delle 6 domande.

Si tratta di temi profondi e abbastanza impegnativi, che dovrai affrontare il prima possibile per poter dare il via alla tua trasformazione personale e professionale.

Sei pronta?

Iniziamo!

Perchè loro sì e tu no?

A volte tendiamo a sottovalutare la nostra importanza.

Riusciamo a mettere un’altra persona al primo posto nella nostra vita con un’estrema facilità, senza nemmeno pensarci due volte.

Ma quando tocca a noi?

Abbiamo grandi difficoltà ogni volta che anche pensiamo che forse sia arrivato il momento di mettere noi stesse in cima alla nostra scala di priorità.

Te stessa intesa come la tua migliore vera amica, come la tua compagna di vita, come la tua confidente e vera conoscitrice di te stessa e della tua vera essenza.

Ammettilo, anche la tua vita è un continuo correre da una parte all’altra del tuo mondo, cercando di rendere felici quante più persone possibili.

Vuoi rendere soddisfatto il tuo Responsabile o la tua Responsabile e dimostrargli che può fidarsi di te.

Nello stesso momento, ci tieni tantissimo a rendere felice il tuo compagno e dimostrargli che sei accanto a lui ogni volta che ne ha bisogno.

Ovviamente hai anche una voglia pazzesca di essere presente per i tuoi figli e per le tue amiche per dimostrare loro che possono contare sempre su di te.

E poi?

Ah sì, forse hai anche una snaturata esigenza di essere disponibile per la tua vicina ogni volta che deve lasciarti suo figlio mentre va a farsi i capelli dal parrucchiere.

Hai mai pensato che forse è arrivato il momento di dimostrare a te stessa che ci sei anche quando tu ne hai davvero bisogno? 

Ti è mai passato per la testa che forse è arrivato il momento di dimostrare a te stessa che puoi davvero contare su di te?

Quando è stata l’ultima volta che ti sei resa davvero disponibile per te stessa e per le tue esigenze?

E quando è stata l’ultima volta che ti sei fermata a riflettere su te stessa e su quello di cui avevi davvero bisogno per essere felice?

Ti capisco, nemmeno io lo avevo mai fatto.

Fino a un paio di anni fa, vivevo una situazione emotiva che assomigliava più ad un incrocio tra una tragedia greca e le montagne russe.

Figurati se avevo voglia di pormi le domande esistenziali che mi avrebbero solo incasinato la vita ancora di più!

Quindi trascorrevo le mie giornate a far finta di non avere davvero un problema, ad essere circondata continuamente di persone più o meno interessanti per me, applicando la grande arte della procrastinazione per evitare di fare quell’unica cosa che avrei davvero dovuto fare. 

Mi sono fermata

Ho messo in pausa la mia situazione, la mia vita, i miei pensieri, la mia grande capacità di procrastinare.

Mettere tutto in pausa e fermarmi.

Fermarmi e fare cose mai fatte prima.

Tipo riflettere sulla mia vita e su chi volevo essere.

Poi ho deciso di farlo, e li mi si è aperto un mondo.

Oggi sono qui sul mio solito amato divano del mio soggiorno del mio piccolo appartamento nella Capitale e sto scrivendo l’articolo di questo blog come se fosse un vero e proprio flusso di pensiero. 

Ti sei mai davvero fatta questa domanda: chi vuoi essere?

diventa la migliore versione di te stessa

Chi vuoi diventare?

Qual è la migliore versione di te stessa che vuoi raggiungere?

Non ti sto chiedendo di scegliere che lavoro fare da grande o pianificare il tuo futuro passo dopo passo. Ti sto chiedendo di fermarti e concentrare per una volta la tua attenzione solo su te stessa.

Chi vuoi essere, che tipo di persona vuoi diventare, in che tipo di professionista vuoi trasformarti. 

Qual è oggi per te la migliore versione di te stessa?

So che queste domande possono sembrarti banali e nello stesso momento metterti ansia. Tranquilla è più che normale e ti capisco, è successo anche a me.

Sai perchè succede?

Perché ancora non l’hai mai fatto.

Sicuramente ti avranno fatto questa domanda diverse volte quando eri piccola o a qualche colloquio di lavoro, magari chiedendoti dove ti vedi tra 5 anni.

Sicuramente si tratta di domande importanti, forse avrai creato una risposta standard da dare a qualche colloquio per attirare l’attenzione dell’HR del momento.

Ma ci vuole tempo e coraggio per fare questa domanda a te stessa, per fermarti nella vita caotica e confusionaria di oggi, in corsa perenne tra il raggiungimento di un obiettivo e l’altro, perennemente in affanno.

Molto spesso senza avere nemmeno chiara la meta.

Ma puoi davvero ammettere di esserti fermata almeno una volta nella tranquillità del silenzio di casa tua o del tuo posto felice ed aver dedicato il giusto tempo a rispondere?

Se continui ad avere ansia quando pensi a questa domanda è perchè quasi sicuramente non ti sei fermata a cercare una risposta.

La migliore versione di te stessa è diversa dalla mia come è diversa da quella della tua migliore amica.

Semplicemente perchè tu hai dei valori, delle credenze e delle priorità che possono essere diverse dalle mie e diverse da quelle della tua migliore amica.

Ed è giusto che sia così.

Con questo ti dico che non devi ambire a seguire dei modelli definiti tali da qualcun altro, sia che si tratti del tuo responsabile a lavoro sia che si tratti della società che ti circonda.

Ed anche se è difficile, considerato il continuo corri corri da una parte all’altra del tuo mondo a ritmi sempre più frenetici, devi costringerti a farlo.

Devi costringere te stessa a farlo per la prima e più importante volta, quella che ti permetterà di rispondere a queste fondamentali domande, essenziali per iniziare il tuo percorso di crescita e di miglioramento.

So che ti sembra una cosa estremamente difficile. E non ti dirò che non è così.

Credimi, la prima volta che ti fermi a fare una riflessione così profonda, il tuo cervello attiverà tremila allarmi.

In pochi secondi proverai una terribile esigenza di alzarti dalla sedia per andare a bere un bicchiere d’acqua o per andare in bagno.

Ammettilo, questo è un grande classico.

E una volta che sarai tornata alla tua postazione, un’improvvisa voglia di controllare le notifiche del tuo cellulare si impossesserà di te.

Ti anticipo che se cederai a tutto questo, nel giro di 5 minuti continuerai ad avere un foglio bianco e la tua mente avrà già elaborato almeno tremila motivazioni per non fare quello che stavi facendo.

Quindi prima di qualsiasi inizio, cellulare lontano in modalità aereo (non morirai senza whatsapp per 30 minuti, giusto?), acqua accanto a te e per favore vai al bagno prima di sederti! 🙂

Ora che non hai più scuse, puoi concentrarti sul momento che cambierà totalmente la percezione di te stessa e darà il vero via alla tua trasformazione.

Come sempre, ti chiedo di dedicare il giusto tempo e la giusta concentrazione a quello che sto per raccontarti.

Si tratta di concetti molto importanti per me, nei quali credo con tutta me stessa.

E che credo che daranno il via al tuo cambiamento.

Fermati, è arrivato il momento

Ora tocca a te, devi fermarti.

Prenderti il tempo per rispondere a queste fondamentali domande, essenziali per iniziare il tuo percorso di crescita e di miglioramento.

Con calma, senza fretta.

Ti assicuro che sarà uno dei momenti più difficili ma anche più belli della tua vita.

Pensa approfonditamente alle domande che sto per farti.

Chi è la migliore versione di te stessa?

Cosa fa?

Come trascorre le sue giornate?

Quali sono le sue priorità?

Che cosa la rende felice?

A che cosa pensa durante le sue giornate?

Crea il vero e proprio identikit della migliore versione di te stessa.

Carta e penna e niente scuse.

Silenzio, nessun fastidio, il tuo diario e via con il tuo flusso di pensieri.

Ricorda sempre che non devi fare una presentazione in powerpoint o scrivere dei massimi sistemi.

Lascia libero sfogo alla tua mente e definisci concretamente chi vuoi essere.

Quanti più dettagli fornirai, tanto più sarà facile creare un’immagine definita e chiara nella tua mente.

Dopo aver chiarito tutti gli aspetti della migliore versione di te stessa, dovrai metabolizzarli e fare un grande passo in avanti.

Prenditi tutto il tempo che ti serve. Rifletti su ogni lato del carattere della nuova te, pensa alle reazioni che potrebbe avere in determinate situazioni della tua vita quotidiana.

Inizia a ragionare, a pensare e ad agire proprio come farebbe la migliore versione di te stessa.

Pensa e ragiona come il tuo “io desiderato”.

Forse ti sembrerà una pazzia, ma in realtà è il modo migliore per spostarsi mentalmente già nel futuro ed iniziare già a testare con mano cosa vuol dire essere quel tipo di persona.

Ti chiedo solo una grande cortesia. Sii sincera con te stessa. 

Non seguire gli ideali di qualcun altro, non fingere di voler essere qualcuno che non sei solo perchè così potresti far felice il tuo compagno, la tua famiglia o il tuo datore di lavoro.

Ragiona tenendo i tuoi valori ed i tuoi principi ben chiari nella tua mente e costruisci l’identikit di te stessa su misura dei tuoi sogni e delle tue ambizioni.

Sii ambiziosa, non avere paura di “essere troppo” o di ambire a qualcosa di irraggiungibile. 

Al contrario, ambisci a qualcosa di irraggiungibile.

Sogna in grande.

Il tuo modo di sognare e la grandezza dei tuoi sogni influenza il tuo modo di agire e di pensare.

Se sogni in piccolo perchè hai paura dei tuoi stessi sogni e desideri, non riuscirai mai a fare quel grande salto che ti permetterà di raggiungere veri e grandi obiettivi.

La paura ti bloccherà ancora prima di iniziare e tu continuerai ad essere vittima dei tuoi schemi mentali senza essere in grado di agire concretamente per cambiare la tua vita.

Pensa in grande. Se avrai dei sogni piccoli e mediocri, non agirai mai per raggiungere l’eccellenza.

Sai che in questo blog non sono solita indorare la pillola o fornire trucchi di magia. 

Non ti dirò mai e poi mai che farai grandi cose solo leggendo le righe di questo blog. Ti chiedo di avere coraggio, di essere ribelle. E di agire.

Fermarti è il primo passo.

Riflettere su te stessa è il secondo.

Immaginare chi vuoi diventare è il terzo.

Iniziare ad agire per diventare quella persona è il quarto e più importante passo.

Finchè non hai ben chiara la meta che vuoi raggiungere, non potrai trovare la giusta motivazione per affrontare il viaggio. 

Qualsiasi sia la migliore versione di te stessa, lotta ogni giorno con determinazione affinchè questa sia una donna felice e realizzata che ha raggiunto i suoi obiettivi con la giusta grinta e determinazione.

Una donna felice, di quella felicità vera che ti apre il cuore e rende bella anche la vita di chi è intorno a te. Una donna con la giusta forza che serve per affrontare la vita con positività e leggerezza. Che non è sinonimo di superficialità.

Vivi con l’obiettivo di rendere la migliore versione di te stessa una donna piena di gioia di vivere e capace di percepire tutto il bello che è attorno a lei.

Una donna capace di comprendere perfettamente che la bellezza è davvero in tutto ciò che ci circonda, basta solo capirlo. E aprire gli occhi.

Abbi l’obiettivo di essere una professionista nel tuo settore, vivi ogni giorno per creare le giuste condizioni per poter affermare la tua conoscenza e la tua professionalità nel mondo, per essere concretamente d’aiuto a chi ti è intorno.

Hai bisogno di una spinta per iniziare a pensarci?

Ti aiuto io. Ti racconto di come vedo la migliore versione di me stessa e spero che possa aiutare anche te.

La migliore versione di me stessa è una donna forte e sincera, che lotta per realizzare i suoi sogni e quello in cui crede, anche se questo implica credere nella realizzazione di un progetto molto più grande con un reale impatto nel mondo.

La migliore versione di me stessa è una donna che comprende profondamente il valore e l’importanza del tempo, che ha imparato ad investirlo e non a sprecarlo.

Una donna che continuerà ad imparare, a formarsi, a crescere e a migliorare.

Andando alla ricerca delle difficoltà con tenacia, per poterle affrontare e superare, per poter diventare più forte. E ad aiutare altre donne a fare lo stesso. ?

Ambisci ad una migliore versione di te stessa alla ricerca perenne di sfide solo per il gusto di affrontarle e superarle.

E se questo non dovesse succedere, pazienza.

Il fallimento non è una sconfitta, ma solo un’altra lezione imparata.

Inizia oggi ad agire come il tuo “io desiderato”.

Sii costante, agisci ogni giorno come farebbe la te del futuro.

E credi in te stessa.

Un abbraccio,

Marianna

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accedi a contenuti esclusivi, Guide, Template e tanto altro per iniziare il tuo percorso di Crescita personale e professionale a 360°. Tranquilla, so che il tuo tempo è importante. E odio lo spam. 🙂

Chi sono

Ciao, sono Marianna Gaito e sono l’amica che crede in te.
Nel mio blog condivido trucchi e strategie di crescita personale e professionale per donne ribelli che vogliono cambiare il mondo.
Il mio sogno è far comprendere a quante più donne possibili il grande potenziale che ognuna di noi ha dentro di sé.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *