In questo articolo voglio parlarti di leadership e gender gap, tema purtroppo ancora molto presente. Ti farò prendere consapevolezza delle doti del perfetto leader già dentro di te. Ti svelerò come trasformare i tuoi punti deboli e i lati del tuo carattere nei tuoi più grandi punti di forza e diventare una leader di successo.

Sei pronta?

Iniziamo!

Leadership e genere

No giriamoci troppo attorno: anche se siamo nel 2021 continuano ad esistere differenze di genere quando si parla di leadership. Se siamo ancora qui a parlarne è perchè c’è ancora tanta strada da fare.

leadership al femminile
Leadership e gender gap

Come puoi farlo concretamente?

Iniziando tu per prima ad acquisire consapevolezza di te stessa, dei tuoi punti di forza e dei tuoi limiti, veri o presunti.

In questo articolo voglio aprirti gli occhi su un problema che noi tutte ci troviamo ad affontare ogni giorno: sminuirci. Sminuiamo il nostro potenziale guardando ai lati del nostro carattere come se fossero punti di debolezza. Ammettilo anche a te sarà capitato di sentire frasi del genere: “dovresti comportarti più come Tizio, quando parla lui tutti lo ascoltano”. O peggio ancora “Devi essere più politica a lavoro, guarda Caio come è bravo”.

Magari tu non vuoi essere più “politica”, non vuoi comportarti come Tizio, non vuoi non mostrare come sei davvero. Ma nonostante questo finisci per sminuire te stessa pensando che forse dovresti essere un po’ diversa.

Voglio condividere con te i risultati di ricerche di esperti del settore che cambieranno la percezione che hai di te stessa e del tuo valore.

Se sei interessata all’argomento, ti consiglio di approfondire gli articoli di Harvard Business Review sul tema, troverai tanti spunti davvero interessanti. Questo articolo prende spunto proprio da tanti dei contenuti di Harvard Business Review.

Donne e leadership: a che punto siamo

Pensa al contesto italiano o anche solo alla tua azienda e al mondo che ti circonda.

Quante delle persone presenti nella tua azienda considerati come leader sono uomini e quante sono donne?

Il reale problema non è la mancanza di leader donne competenti ma la presenza di poche barriere all’ingresso nei ruoli di potere per gli uomini. Questo spiega l’eccesso di uomini narcisisti, eccessivamente confident e non etici.

Quello che sto per dirti adesso ti stupirà.

Ti chiedo di concentrarti sul contenuto di questo articolo: sarà fondamentale per te per iniziare a creare il tuo nuovo mindset per il successo.

leadership al femminile
Women Power! 🙂

Ricerche americane hanno dimostrato che la prevalenza di leader uomini con posizioni di potere non è il risultato di un maggiore predisposizione alla leadership degli uomini rispetto alle donne. 

Al contrario ricerche e studi quantitativi dimostrano che, se vogliamo dirla tutta, l’ago della bilancia tende in maniera maggiore verso le donne.

Metabolizza bene questo concetto nella tua mente: non esistono ricerche o studi che confermino una maggiore capacità di leadership agli uomini.

Non si tratta di un discorso da femminista, si tratta di scienza, dati concreti, frutto di analisi, studi ed approfondimenti fatti da esperti del settore.

Ne segue quindi che è sbagliato incoraggiare le donne affinché si comportino come gli uomini. Al contrario gli uomini dovrebbero prendere spunto da noi e adottare alcuni dei nostri sistemi di leadership, che molto spesso noi donne non pensiamo nemmeno di avere.

Si tratta di tuoi pregi sui quali hai il dovere di focalizzarti per poterli mettere in risalto e renderli il tuo grande punto di forza per una leadership vincente.

In questo articolo ti parlerò di alcuni atteggiamenti e caratteristiche che sicuramente fanno parte di te e che rappresentano elementi essenziali per sviluppare una solida leadership.

Pronta?

Iniziamo!

Non mettersi in mostra quando non si ha niente da dire

Avrai notato che la maggior parte degli uomini con posizioni di “potere” in azienda investono buona parte del loro tempo nel fare “self-promotion” (o atteggiamento da pavone come sono solita definirlo).

Questo consiste spesso nel prendersi meriti delle attività altrui, soprattutto dei membri femminili del team, e avere atteggiamenti aggressivi quando le cose non vanno come dovrebbero.

A differenza degli uomini, invece, noi donne siamo solite comportarci esattamente nella maniera opposta.

La maggior parte di noi donne, per predisposizione caratteriale o per scelta personale, preferisce mettersi in risalto per la qualità del lavoro effettuato e non per le chiacchiere.

Siamo solite mettere in risalto il lavoro dei colleghi senza prendere meriti del lavoro altrui e, soprattutto, a metterci in mostra solo quando diamo valore alla conversazione.

leadership femminile e donne. il potere del team
Il potere del team

Anche se può sembrarti un punto a tuo sfavore, anche se ti è stato ripetuto di dover “parlare di più in riunione” anche solo per “farti vedere”, non pensare assolutamente che tu stia sbagliando.

Nel contesto attuale, tutti parlano, tutti condividono contenuti sui temi più svariati. Parlare poco, ma bene, fa davvero la differenza.

E il tuo modello di leadership ti ringrazierà.

Avere un approccio analitico nei confronti dei propri limiti

Prima di tutto, dobbiamo fare una distinzione chiara tra avere fiducia in se stessi ed avere coscienza di se stessi.

Con il termine fiducia in sé stessi si intende la base dell’autostima, cioè la percezione che abbiamo di noi stesse e delle nostre capacità. L’idea e la percezione che abbiamo di noi stesse ovviamente può essere fuorviante se non è seguita da una forte coscienza di noi stesse.

Il termine coscienza di sé indica la consapevolezza di te stessa, frutto di un lavoro di introspezione ed autoanalisi per definire chi sei e chi vuoi diventare.

Per iniziare un percorso di crescita personale e sviluppare la tua leadership, devi portare la fiducia in te stessa quanto più vicino al concetto di consapevolezza di te stessa.

A cosa ti fa pensare tutto questo?

Livelli di self confidence eccessivi possono portare a egocentrismo (o anche detto “effetto pavone livello pro”) che ha come diretta conseguenza l’impossibilità di potersi migliorare.

Le ricerche dimostrano che noi donne siamo meno self confident dei nostri amici maschietti.

Questo rappresenta un enorme vantaggio nella costruzione della nostra leadership, perché permette di analizzare la propria essenza in profondità con occhio critico, riuscendo a risolvere le problematiche velocemente se necessario.

Ricorda che le persone che guardano dentro sé stesse in maniera critica e analitica, hanno una maggiore propensione alla crescita personale. L’introspezione è un ottimo modo per migliorare le proprie competenze e la propria leadership, nel lavoro e nella vita privata.

Motivazione attraverso la trasformazione

Le ricerche dimostrano che noi donne abbiamo una predisposizione naturale a guidare le persone attraverso l’ispirazione e la motivazione.

Ti dirò di più, noi donne siamo solite supportare le persone accanto a noi nel raggiungimento dei loro obiettivi attraverso un processo di trasformazione.

Gli uomini, invece, hanno una minore predisposizione ad atteggiamenti di questo tipo. Al contrario mostrano maggiori difficoltà nel fare attività di mentoring e supporto alla crescita.

Possiamo quindi dire che nel tuo io profondo tu sei più propensa ad agire come mentor, più che come “capo”. 

Altro tuo grande punto di forza rispetto ai tuoi colleghi uomini.

Ricorda che la cosiddetta transformational leadership permette di ottenere livelli più alti di affiatamento tra i membri del team e sviluppare un approccio più collaborativo.

leadership al femminile
Supporto e aiuto per una leadership vincente

Tutto questo genera livelli di qualità del lavoro e percezione di benessere maggiori, elementi fondamentali per ottenere ottime performance e costruire una solida leadership.

Mettere le persone davanti a sé stesse

Diciamocela tutte, noi donne siamo sempre pronte ad aiutare gli altri. E questo è un tuo enorme punto di forza per ottenere ottimi risultati nel tuo percorso personale e professionale.

Le ricerche dimostrano che gli uomini sono soliti essere più focalizzati su sé stessi rispetto a quanto invece facciamo noi donne.

E pensaci bene, una persona eccessivamente focalizzata su sé stessa e sul raggiungimento dei suoi obiettivi può davvero essere un leader performante? 

La risposta ovviamente è no. 

Una persona eccessivamente concentrata su sé stessa avrà serie difficoltà nel dedicare parte del proprio tempo a supportare la crescita degli altri membri del suo team. Non riuscirà ad andare oltre il proprio naso e il proprio orticello!

Quindi mia cara altro elemento molto importante a tuo favore.

Giusto una precisazione per evitare fraintendimenti: questo articolo non vuole essere un manifesto della superiorità del genere femminile rispetto a quello maschile. Questo è un modo per aiutarti ad aumentare la consapevolezza di te stessa e a trasformare i tuoi punti di debolezza in punti di forza.

Avere un talento naturale nell’aiutare gli altri ad esprimere il proprio potenziale

Quante volte hai aiutato un tuo collega a portare avanti un’attività per lui complicata per il solo gusto di aiutarlo, senza chiedere niente in cambio?

Si chiama leadership collaborativa.

A me è capitato ultimamente, nel mio lavoro attuale.

Lavorando da alcuni mesi con un mio collega mi sono resa conto che il tempo trascorreva ma la qualità del suo lavoro non dava cenni di miglioramento. Non ti nego che mi sono anche abbastanza arrabbiata diverse volte, soprattutto quando toccava a me risolvere gli errori che combinava, a volte rimanendo a lavoro anche fino a tardi.

Dopo qualche mese ho deciso di cambiare approccio: gli ho chiesto di raccontarmi le sue esperienze lavorative passate, il percorso che aveva seguito per arrivare ad avere il lavoro attuale e su cosa aveva posto la sua attenzione nel corso degli anni precedenti.

Parlando in maniera schietta con lui mi sono resa conto che tra la sua e la mia preparazione c’era un gap considerevole, dovuto a motivazioni differenti.

Ho deciso quindi di aiutarlo concretamente. Ho iniziato a supportarlo un po’ alla volta nelle sue attività, che per lui erano estremamente complicate, trasferendogli  le conoscenze che erano in mio possesso e che avrebbero potuto aiutarlo a migliorare la qualità del suo lavoro.

E’ passato qualche mese e non immagini la gioia che ho provato nell’averlo visto per la prima volta presentare un suo lavoro ad alcuni Responsabili in azienda senza avere la solita voce tremante, ma con sicurezza e consapevolezza.

Ecco, questo è un altro tuo grande punto di forza.

Le ricerche dimostrano che leader di questo tipo sono essenziali nella creazione di team super performanti e cooperativi, che grazie a caratteristiche di questo tipo, riescono a raggiungere risultati maggiori in minor tempo.

Avere una propensione naturale a sviluppare una leadership collaborativa è uno degli elementi che ti aiuteranno maggiormente ad avere un team affiatato che crede in te.

Essere umili

Guarda profondamente dentro te stessa e rispondi a questa semplice domanda: quando è stata l’ultima volta che ti sei vantata di un risultato ottenuto a lavoro? Quando è stata l’ultima volta che hai scritto una email iniziando con “Io” e non con “Noi” anche se si trattava di un lavoro che hai svolto tu in totale autonomia?

Secondo me nemmeno ricordi quando è stata l’ultima volta.

Nota bene, questo non è assolutamente sbagliato. Al contrario è l’ennesimo enorme punto a tuo favore, fondamentale per ottenere una leadership di successo.

Le persone umili sono consapevoli che esistono sempre possibilità di miglioramento. L’umiltà ti permette di comprendere i tuoi errori, imparare dai tuoi fallimenti, mettere in dubbio le tue certezze se qualcun’altro evidenzia un punto di vista diverso dal tuo. L’umiltà apre la porta al miglioramento.

Secondo te una persona eccessivamente self confident potrà mai essere contemporaneamente anche una persona umile?

Con questo articolo voglio renderti partecipe del fatto che studi e ricerche hanno dimostrato che tutte quelle che noi consideriamo debolezze rappresentano invece un enorme vantaggio a nostro favore. Fatti furba.

Tutto questo non fa altro che provare concretamente che in media in realtà noi donne abbiamo una maggiore predisposizione ad una leadership collaborativa, essenziale per avere team altamente performanti.

Diciamocela tutti, bisogna smetterla di accettare che ci incitino a “prendere esempio dai nostri colleghi uomini”.

Impariamo a considerare le nostre caratteristiche come punto di forza e a farci valere nel mercato del lavoro per come siamo davvero.

Amica mia, queste sono le ragioni per cui tu devi convincerti che hai tutte le carte in tavola per poter essere una leader eccellente, per sviluppare una leadership con basi solide e durature. Ora sta solo a te dimostrarlo a tutto il mondo.

Prima riesci a convincere te stessa di quanto ti ho appena detto e prima sarai in grado di convincere anche gli altri.

Vai e prendi quello che ti spetta.

Ti abbraccio,

Marianna

ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY

Unisciti alla community ed inizia il tuo viaggio verso la migliore versione di te stessa.

Cosa stai aspettando?

Chi sono

Ciao, sono Marianna Gaito e sono l’amica che crede in te.
Nel mio blog condivido trucchi e strategie di crescita personale e professionale per donne ribelli che vogliono cambiare il mondo.
Il mio sogno è far comprendere a quante più donne possibili il grande potenziale che ognuna di noi ha dentro di sé.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *